Sono lo strumento indispensabile per svolgere l’attività agonistica più naturale in assoluto, la corsa. Parliamo delle scarpe da running che devono essere scelte con estrema cura per prevenire qualsiasi tipo di incidente. Grazie ad una presenza massiccia di modelli e tipi presenti in commercio, le scarpe da running sono diventate un oggetto difficile da scegliere perché bisogna essere in grado di farsi strada tra le tantissime differenze che caratterizzano le varie proposte presenti in commercio. 

Per scegliere la scarpa adatta o per capire quando sia il caso di sostituire le scarpe da running che già abbiamo cosa dobbiamo considerare? E’ diffusa l’abitudine dei runners di cambiare le scarpe con difficoltà, vuoi perché si sono affezionati a quelle che già possiedono, vuoi perché quelle che hanno dimostrano di essere ormai perfettamente calzate dal piede, vuoi per pigrizia. La scelta corretta è invece un’altra. Siate consapevoli che le vostre scarpe da running non hanno il crisma dell’immortalità e dopo un certo tempo, la loro usura ne determina inevitabilmente la sostituzione anche perché non riescono più a garantire quei livelli di qualità delle loro caratteristiche che le hanno rese tanto preziose. 

Ricordatevi anche come queste scarpe determinano la buona salute del vostro corpo, della colonna vertebrale, delle ginocchia e del piede. Generalmente le funzioni di protezione resistono per una durata media fra i 500 e i 1000 chilometri percorsi raggiunti i quali, la vostra scarpa termina di funzionare e quindi di esservi utili. Per alcune scarpe il limite è anche inferiore ma certo, l’elemento determinante è la frequenza con cui utilizzate queste scarpe e l’intensità dello sforzo al quale le sottoponete. E infatti, un runner professionista dovrà cambiare le proprie scarpe molto più di frequente rispetto ad un dilettante.

Il percorso d’allenamento e la corporatura del corridore sono altri elementi determinanti perché queste scarpe sono adatte a tipi diversi di terreni e determinate anche dalla corporatura e dal peso di chi le calza.